Soccorsi dalla Guardia Costiera 109 migranti 70 miglia a sud est di Lampedusa

immigrati-canale-siciliaRoma, 12 ott – Si sono concluse alle 05.00 di questa mattina le operazioni di soccorso a 109 migranti, di cui una donna, di origine subsahariana.

L’allarme era partito in serata da un telefono satellitare, successivamente localizzato dalla centrale operativa della Guardia Costiera. Da Lampedusa sono partite due motovedette, che hanno intercettato il gommone, di circa 12 metri e in precarie condizioni di navigabilità, in acque SAR maltesi a circa 70 miglia a sud est di Lampedusa.

Sul posto è intervenuta anche nave Orione della Marina Militare. Le operazioni di trasbordo dei migranti sui mezzi della Guardia Costiera si sono concluse all’una circa, quando le due motovedette sono ripartite alla volta di Lampedusa. Alle 05.00, dopo l’arrivo, si è proceduto allo sbarco dei 109 migranti (VideoRosso Video), tutti in buone condizioni di salute.

Inoltre, nel primo pomeriggio di oggi, un peschereccio impegnato in attività di pesca ha segnalato la presenza di un’imbarcazione con a bordo numerosi migranti a circa 6-7 miglia a sud est di Lampedusa.

Sotto il coordinamento della Guardia Costiera, tre motovedette della Guardia Costiera partite da Lampedusa e una della Guardia di Finanza sono  intervenute.  A circa 4-5 miglia da Lampedusa hanno individuato un’imbarcazione di 18 metri con a bordo 304 migranti, di cui 49 donne e 6 bambini, tutti di origine subsahariana, che sono stati trasbordati sulle due motovedette della Guardia Costiera e su quella della Guardia di Finanza. Lo sbarco nel porto di Lampedusa si è concluso alle ore 16.40. Anche in questo caso, buone le condizioni di tutte le persone.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.