Pirateria, la Marina militare cede il comando della missione “Atalanta”

scirocco1Roma, 15 apr – Il contrammiraglio italiano Giovanni Gumiero al comando missione Atalanta dal 13 dicembre 2009, ha ceduto in una cerimonia nel porto di Gibuti a bordo della nave rifornitrice Etna l’incarico
al contrammiraglio Jan Thornqvist della Marina svedese. L’operazione Atalanta è cominciata il 13 dicembre 2008 con la decisione dell’Unione europea di inviare un gruppo di navi nell’area per contrastare il fenomeno della pirateria marittima in seguito ai numerosi attacchi alle unità mercantili in transito. Nei compiti assegnati alla forza navale rientrano anche la scorta ai mercantili del Programma alimentare mondiale (Pam) e ai mercantili della missione in Somalia dell’Unione dei paesi africani (African union mission in Somalia – Amisom). Tra le varie autorità militari e civili presenti alla cerimonia anche il comandante in capo della Squadra navale, l’ammiraglio di squadra Luigi Binelli Mantelli; l’ambasciatore europeo a Djibouti, Nicola Delcroix; il console italiano, Gianni Rizzo; l’Ambasciatore di Svezia in Etiopia, Jens Odlander; l’ambasciatore francese a Gibuti, Dominique Decherf; il capo della Forza navale francese di base a Tolone, l’ammiraglio di squadra Bertrand Aubriot; il comandante della Marina di Gibuti, il colonnello Abdourahman Aden Cher, e i comandanti dei contingenti di Spagna, Francia e Germania. L’impegno della Marina italiana nel contrasto della pirateria marittima in oceano Indiano continua comunque con la fregata Scirocco. (Il Velino)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.