Pirateria: la fregata Libeccio in partenza per l’Oceano Indiano

LibeccioParteciperà alla missione Ue “Atalanta”. Roma, 16 lug – La fregata italiana Libeccio partirà lunedì prossimo da Taranto per partecipare alla missione “Atalanta”, l`operazione di contrasto alla pirateria nell`Oceano Indiano guidata dall`Unione Europea . Stando a quanto si precisa in un comunicato, dal prossimo 29 luglio la nave della Marina militare opererà sotto il comando delle Forze navali europee (Task Force 465) al comando del contrammiraglio della Marina svedese Jan Thornqvist. Attualmente alla missione Atalanta partecipano le fregate di cinque paesi europei: Carlskrona (Svezia), Guepratte (Francia), Victoria (Spagna), Elli (Grecia), Schleswing Holstein (Germania). L’operazione Atalanta è partita il 13 dicembre 2008 con la decisione dell’Ue di inviare un gruppo di navi nell`area, a seguito dei numerosi attacchi di pirateria al traffico commerciale in transito. L’impegno della Marina militare italiana per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della pirateria e per la sicurezza delle rotte commerciali ha avuto inizio nel 2005, con la partecipazione del pattugliatore Granatiere all’operazione ‘Mare Sicuro’, ed è continuato negli anni fino al 17 giugno scorso con la missione della fregata Scirocco. La fregata Libeccio, al comando del capitano di Fregata Alberto Sodomaco, appartiene al Comando delle Forze d`Altura della Marina, ha un equipaggio di 220 marinai e dispone di due elicotteri AB 212. (Apcom)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.