Pirateria: due navi della Marina italiana in oceano indiano

bersagliereRoma, 30 set – Operazione Pirateria, da domani la fregata Bersagliere della Marina Militare inizierà la missione di contrasto alla pirateria denominata Ocean Shild guidata dalla Nato. Lo annuncia una nota che ragguaglia sul fatto che la nave Bersagliere al comando del Capitano di Fregata Gennaro Falcone ha un equipaggio di 188 tra uomini e donne. Partita da Taranto lo scorso 20 settembre, sarà inserita nel dispositivo navale permanente della Nato (Standing Nato Marittime Group 1 – S.N.M.G.1) a protezione del traffico mercantile in transito. La S.N.M.G.1 è al comando del Commodoro Christiane Rune della Marina danese ed è costituita dalle navi: Bersagliere (Italia), Kauffman (U.S.A.), Laboon (U.S.A.), Montrose (Regno Unito), Esbern Snare – unità sede di comando e controllo (Danimarca). Nel contrasto alla pirateria, la fregata Bersagliere andrà ad aggiungersi alla fregata Libeccio già presente in Oceano Indiano dallo scorso luglio. Nave Libeccio al comando del Capitano di Fregata Antonio Galiuto, è impegnata nella missione dell’Unione Europea Atalanta e fa parte di un gruppo navale europeo al comando del Contrammiraglio Philippe Coindreau della Marina francese. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.