Operazione della Guardia Costiera sulla filiera della pesca

guardia_costiera-controlliReggio Calabria, 23 apr – Si è conclusa una operazione complessa di controllo sulla filiera della pesca, condotta dagli uomini della Guardia Costiera calabrese.
Dalle prime luci dell’alba di ieri fino a tarda sera, si è svolta in tutto l’ambito interregionale, da Maratea (PZ) costa tirrenica a Montegiordano (CS) costa ionica, un’intensa attività di polizia marittima indirizzata al controllo su tutta la filiera della pesca, con particolare riguardo: al contrasto di reti da posta derivanti illegali, alla pesca illecita del tonno rosso e alle attività perpetrate con imbarcazioni non in regola con la licenza ministeriale. A Reggio Calabria e provincia hanno partecipato all’attività 4 unità navali, 7 pattuglie terrestri ed un mezzo aereo della Guardia Costiera, per un totale di 32 militari impiegati. Nel corso dei controlli sono state riscontrate infrazioni che hanno portato all’elevazione di 7 verbali amministrativi per un importo di € 8.000 circa. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati 53 chilogrammi di pesce e 4 attrezzi da pesca professionale utilizzati principalmente da diportisti senza regolare licenza. (Il Velino)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.