Notte di salvataggi nel Canale di Sicilia: operazioni coordinate dalla Guardia Costiera

immigrazione-extracomunitarioRoma, 11 ott – Sono in tutto 503, i migranti salvati questa notte in diverse attività di soccorso, nel Canale di Sicilia. Tutte le operazioni sono state coordinate a Roma dalla Centrale operativa del Comando generale delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, impegnata a localizzare le richieste di aiuto, pervenute tramite utenze satellitari “Turaia”.

Nel primo caso, due natanti in difficoltà, con a bordo rispettivamente 109 e 101 migranti, sono stati raggiunti dalla nave Gaz Victory, di bandiera maltese, individuata e dirottata in zona dalla Centrale operativa di Roma. Il mercantile, dopo aver recuperato a bordo tutti i migranti, sta ora dirigendo in direzione del porto di Trapani con arrivo previsto intorno alle 13 di oggi. Nel frattempo, altri 118 migranti, stipati su un barcone che rischiava di affondare, lanciavano l’allarme alla capitaneria di porto di Palermo. Sul posto, la centrale operativa dirottava prima il mercantile Sea Chquette, sempre di bandiera maltese, e successivamente la nave Atlantic Acanthus, bandiera isole Bahamas, la quale riusciva a trarre in salvo tutti gli occupanti.

Al momento il mercantile naviga verso Porto Empedocle dove è previsto arrivare questa mattina. L’ennesimo allarme è scattato per altri 2 gommoni alla deriva con a bordo 110 persone il primo e 65 il secondo, a diverse miglia di distanza dalle coste italiane. Entrambi i natanti sono stati intercettati dalla nave italiana Asso 30 che dopo aver recuperato tutti i migranti sta navigando in direzione di Siracusa con arrivo in tarda serata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.