Naufragio a 60 miglia a sud di Lampedusa. 250 immigrati in mare

immigrati-salvagenteRoma, 11 ott – Nel pomeriggio di oggi a circa 60 miglia a sud di Lampedusa, è stato avvistato un barcone in serie difficoltà, con a bordo circa 250 migranti.

Successivamente è affondato ed i naufraghi sono finiti in mare. E’ stato dato subito l’allarme e sono intervenute in area il Pattugliatore Libra e la Fregata Espero della Marina Militare.

E’ quanto si apprende da una nota diffusa dalla Marina militare.

Gli elicotteri di bordo delle due Unità, hanno lanciato dei salvagenti e zattere auto gonfiabili. Sono in corso le operazioni di recupero dei naufraghi.

Da lampedusa sono state inviate in concorso alle operazioni di recupero, due motovedette della Capitaneria di Porto e due motovedette della Guardia di Finanza.

Sempre da quanto si apprende, i naufraghi recuperati sarebbero circa 200 dei quali 150 si troverebbero a bordo di un’unità navale maltese ed altri 50 a bordo del pattugliatore Libra. I cadaveri avvistati sarebbero almeno 12, ma i dispersi ammonterebbero ad una cinquantina, tra i quali diversi bambini.

Aggiornamento

Il bilancio del naufragio di ieri è di 206 naufraghi e 34 corpi senza vita recuperati.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.