Napoli, ormeggi abusivi: aggrediti tre militari della Guardia Costiera

guardia.costieraNapoli, 15 ago – Nell’ambito delle operazioni scaturite dal Piano Interforze finalizzate al contrasto degli ormeggi abusivi, e comunque dei reati perpetrati in danno del demanio marittimo, il personale della Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera di Napoli si è recato a Pozzuoli nel tratto di mare antistante Via Matteotti e Via Napoli, dove sono state rinvenute numerose imbarcazioni ormeggiate abusivamente, tra le quali quella del Sig. C.E. – di professione operatore ecologico – che per evitare il sequestro del proprio natante, ha dapprima tentato di trattenerlo da terra utilizzando le cime di ormeggio, saltando poi a bordo per aggredire di fatto i militari.

In pochi minuti si è scatenato una vero e proprio assalto agli uomini in divisa da parte del Sig. C.E. e di molte altre persone presenti, concludendosi nella vicina spiaggetta con l’arresto dell’aggressore ma con tre militari che hanno dovuto ricorrere alle cure mediche per le ferite riportate.
Nonostante tutto, gli uomini diretti dall’Ammiraglio Picone, sono riusciti a porre sotto sequestro 5 imbarcazioni denunciando altresì una persona “a piede libero” per favoreggiamento.

L’aggressore, processato per direttissima, è stato condannato ad un anno di reclusione con la condizionale, previo svolgimento di lavori socialmente utili presso il Comune di Pozzuoli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.