Marina militare: l’Andrea Doria rientra da Operazione Tucano

andrea_doriaRoma, 10 apr – Rientra oggi nella base navale della Spezia il cacciatorpediniere “Andrea Doria” al termine della campagna navale in Oceano Atlantico “Tucano 2010”.
La nave, partita il 21 gennaio, ha percorso 14.250 miglia in 1.100 ore di moto effettuando soste nei porti di Las Palmas (Spagna), Recife, Rio de Janeiro, Salvador de Bahia (Brasile), Dakar (Senegal), Casablanca (Marocco) e svolgendo esercitazioni con le Marine dei porti visitati. Dal 20 al 25 marzo, inoltre, la nave ha condotto una “intensa attività addestrativa”, sottolineano allo Stato maggiore della Marina, con le unità statunitensi presenti nel Golfo di Guinea. Scopo della campagna navale quello di “rafforzare la cooperazione con le Marine dei vari paesi, svolgere attività addestrative congiunte e contribuire alla sorveglianza marittima per il contrasto dei fenomeni illeciti”. Ma la “Tucano 2010” ha anche permesso di “rappresentare l’industria nazionale della difesa e sostenere l’attività diplomatica italiana all’estero”. Il cacciatorpediniere Andrea Doria, insieme alla gemella Caio Duilio, fa parte della classe Orizzonte; entrambe le navi hanno moderne capacità di difesa aerea e sono in grado di imbarcare un comando complesso capace di operare in contesti multinazionali. La nave, al comando del capitano di vascello Giacinto Ottaviani, ha un equipaggio di 189 tra uomini e donne ed è dotata di un elicottero imbarcato.(ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.