Marina militare: iniziano oggi le esercitazioni “mare aperto” e “amphex 2010”

forza_nav_unifilNel tirreno centro-meridionale impegnati 12 unità di superficie, due sommergibili e 18 aeromobili. Roma, 9 mar.  – Iniziano oggi, nelle acque del Tirreno centro-meridionale, le esercitazioni aeronavali ed anfibie “Mare aperto” e “Amphex 2010”
pianificate e condotte dalla Marina Militare. L’attività, che proseguirà fino al 24 marzo è stata pianificata per verificare le procedure operative e tattiche nei principali scenari marittimi tra i quali: la sorveglianza marittima, il controllo delle vie di comunicazione, la difesa aerea di forze navali e le operazioni di proiezione di capacità dal mare e sul mare. In totale, saranno coinvolti: 12 unità di superficie, due sommergibili e circa 18 aeromobili tra ala fissa ed ala rotante, per oltre 2.500 militari, distribuiti tra bordo e terra. L’evento, considerato la più importante attività addestrativa per la Squadra Navale italiana, sarà caratterizzato a livello interforze con la presenza del Reggimento Artiglieria a cavallo “Milano” ed elementi del 17° Reggimento “Sforzesca” di artiglieria contraerea dell’Esercito che affiancheranno i fucilieri di Marina del Reggimento San Marco nell’ambito della Capacità Nazionale di Proiezione dal Mare. L’Aeronautica Militare fornirà il concorso mediante sortite di velivoli PA-200 Tornado, F-16, EFA 2000 ed AMX.In campo internazionale, parteciperanno anche una nave ed un aereo da pattugliamento marittimo della Marina francese.L’intera esercitazione sarà governata dal comandante in capo della Squadra Navale, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli e sarà diretta dall’ammiraglio Claudio Gaudiosi, nella veste di comandante della Task Force Anfibia. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.