Marina militare, al via l’esercitazione Amphex 2009

forza_nav_unifilRoma, 20 nov – Da lunedi’ 23 novembre si svolgera’, nelle acque del Tirreno centro-meridionale, l’esercitazione aeronavale anfibia Amphex , pianificata e condotta dalla Marina militare e aperta alla partecipazione di rappresentanze di Marine straniere. In totale, l’Amphex Plus vedra’ il coinvolgimento di 18 unita’ di superficie (tra cui nave Garibaldi, nave San Giusto, nave San Marco e nave Mimbelli), e circa 20 aeromobili tra ala fissa ed ala rotante, per oltre tremila militari, distribuiti tra bordo e terra. L’evento, considerato una delle maggiori attivita’ addestrative per la Squadra navale italiana, sara’ caratterizzato a livello interforze dalla presenza di reparti dell’Esercito (reggimento Lagunari e brigata Pinerolo) che si affiancano ai fucilieri di Marina del reggimento San Marco nell’ambito della Capacita’ nazionale di proiezione dal mare e dal concorso di velivoli dell’Aeronautica.

In campo internazionale, sara’ presente anche un gruppo navale francese condotto dall’ammiraglio di squadra, Jean-Louis Kerignard, imbarcato sulla portaerei Charles de Gaulle. L’esercitazione sara’ governata da bordo di nave Garibaldi da un team di supervisione diretto dal comandante in capo della Squadra navale, l’ammiraglio di squadra Luigi Binelli Mantelli, e vedra’ contrapposte una forza aeronavale e anfibia – diretta in mare dall’ammiraglio di divisione Claudio Gaudiosi nella veste di comandante della Task force anfibia (Catf) – e una forza opponente, alla guida del contrammiraglio Roberto Camerini, il cui scopo primario sara’ quello di ostacolare la missione assegnata all’avversario e, se necessario, impedirne il buon esito (Sea denial) riproducendo una minaccia aeromarittima asimmetrica. L’esercitazione si concludera’ con un debriefing alla fonda nelle acque di Capo Pula il 4 dicembre, giorno in cui ricorre la celebrazione di Santa Barbara, patrona della Marina militare. (Velino)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.