Marina: incidenti stradali, perdono la vita due militari

118-ambulanza1Roma, 23 gen – Giornata nera per la Marina militare. Oggi hanno perso la vita, in due distinti incidenti stradali, due militari. Il Sottocapo di prima classe fuciliere Alessandro D’Alba è caduto a terra dopo aver colpito con la sua moto una marmitta persa da un mezzo pesante sulla corsia d’emergenza dell’A90. Il tubo di scappamento era posizionato tra la preferenziale e la corsia lenta di marcia. Inutile la corsa in ospedale: il decesso è sopraggiunto in ambulanza durante il trasporto in ospedale. D’Alba lascia moglie e due figli.

Dopo circa mezz’ora, un furgone Renault mentre percorreva via di Casal del Marmo ha investito il Primo maresciallo luogotenente Letterio Musicò. Singolari le fasi dell’incidente: da una prima ricostruzione, il guidatore ha sentito l’urto, ma non si sarebbe accorto di aver investito un pedone nonostante fosse sceso dal mezzo per controllare. Dopo essere ripartito, percorsi sette chilometri il mezzo sobbalza e solo allora il conducente si accorge di aver agganciato e trascinato per sette chilometri i poveri resti del sottufficiale.

Il Capo di Stato Maggiore della Marina ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi – si legge in una nota – esprime il più sentito cordoglio a nome di tutta la Marina Militare per il decesso dei due militari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.