La Guardia Costiera sequestra 10 km di reti derivanti

guardia-costiera-retiRoma, 17 giu – Completata ieri un’operazione di contrasto alla pesca illegale del pesce spada con il sequestro di 10 chilometri di reti derivanti, perseguito dal pattugliatore della Guardia Costiera – classe “Diciotti” CP 902 – a 55 miglia a nord-ovest di Alicudi, il quale ha sottoposto a controllo un peschereccio liparota “Maria Ilenia”.

All’unità, oltre al sequestro della rete da posta, è stata comminata una sanzione amministrativa di € 4.000.

L’operazione segna un’altra importante tappa nelle attività della Guardia Costiera contro la pesca illegale del pesce spada e del tonno rosso.

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.