India, Fucilieri: ennesimo rinvio al prossimo 8 agosto

fucilieri-india-sebNew Delhi, 19 lug – La Corte Suprema indiana ha rinviato l’esame del ricorso sulla giurisdizione da applicare al caso dei due marò al prossimo 8 agosto. Lo ha appreso l’ANSA al termine della breve udienza che si è conclusa presso il massimo organo giudiziario che ha sede a New Delhi.

Il giudice ha chiesto alle parti in causa di presentare le proprie osservazioni sulla questione della legittimità dell’arresto di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone e ha aggiornato il caso. Si tratta del governo indiano, dello stato del Kerala e della polizia keralese che ha condotto l’inchiesta. L’avvocato dello Stato, Indira Jaisingh, una nota femminista e esperta di diritti umani, ha sollevato la questione dell’ assenza delle famiglie dei due pescatori uccisi tra le parti da convocare. Ha detto che ”l’accordo raggiunto con il governo italiano è illegittimo” e ha sollecitato il giudice a inviare una comunicazione anche gli eredi delle due vittime. E’ nato un battibecco con il team legale dei marò guidato dall’avvocato Harish Salve. Ma la Corte ha respinto la richiesta. ”Si tratta di semplici manovre dilatorie che non hanno alcun fondamento” ha commentato un legale degli italiani al termine della seduta. Il team della difesa italiana ha inoltre chiesto di accorpare a questo ricorso l’altra petizione pendente alla Corte Suprema (e in calendario per il 26 luglio), anche questa volta a dimostrare la non applicabilità delle leggi indiane all’incidente avvenuto il 15 febbraio in acque internazionali al largo dello stato del Kerala e a bordo di una petroliera battente bandiera italiana. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.