Incidente sommergibile Scirè, Rizzo (M5S): perchè non è intervenuta la Guardia Costiera?

sommergibile-scireRoma 19 mag – E’ della settimana scorsa il comunicato stampa dello Stato Maggiore della Marina con cui si avvertiva l’opinione pubblica dell’incidente avvenuto al largo del golfo di Squillace tra il sommergibile della Marina Militare Scirè ed un mercantile, per fortuna nessun ferito, ma il battello è rientrato a Taranto mentre il mercantile ha continuato la sua navigazione.

Il deputato Gianluca Rizzo del Movimento 5 Stelle in commissione Difesa però pone un quesito: «Perché nessuno ha avvertito la Guardia Costiera, preposta per legge ha indagare su incidenti avvenuti in mare?».

Continua Rizzo: «Cosa trasportava il mercantile? Qual è il punto nave dell’incidente? Che danni ha subito lo Scirè?».

«Troppe zone d’ombra in questa storia – aggiunge il deputato – che il Ministero della Difesa vuole forse chiudere velocemente? E’ certo che lo Scirè, da due anni in e in turnazione con altri tre sommergibili, è impegnato in attività di intelligence in seno alle operazioni di controllo del traffico dei migranti nel Mediterraneo».

Conclude Rizzo: «Speriamo che il tutto finisca per chiarirsi quanto prima, ma non ci spieghiamo come è possibile che un battello come lo Scirè, dotato di sofisticatissime tecnologie atte a far perdere le proprie tracce sia entrato in collisione con una nave mercantile. Noi abbiamo comunque deciso di interrogare il ministro: Attendiamo risposte!».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.