Guardia costiera: sequestrate 39 tonnellate di prodotto ittico, sanzioni per un milione

guardia_costiera-controlliVenezia, 30 ott – 7.558 controlli su tutto il territorio nazionale, 39 tonnellate di prodotto ittico sequestrate, 623 sanzioni amministrative per oltre un milione e centomila Euro. Questi alcuni dei risultati dell’operazione ”Talasso” che ha visto impegnati dal 18 al 24 di ottobre 4000 uomini e donne della Guardia Costiera in controlli all’intera filiera della pesca – sia in mare sia a terra – nei punti di sbarco, grossisti, mercati ittici, pescherie, ristoranti, magazzini di grande distribuzione ecc.

843 le violazioni accertate di cui 400 riguardanti la mancanza di tracciabilità del pescato, 119 il cattivo stato di conservazione del prodotto ittico, 74 le frodi alimentari, 57 le violazioni contestate per pesca illegale e 56 per pescato sotto la taglia minima. Tra gli episodi particolarmente significativi da menzionare le due tonnellate di sardine e sgombri sequestrate a Sanremo non idonei al consumo perchè in pessimo stato di conservazione, le sei tonnellate di merluzzo provenienti dall’Oceano Indiano e dell’Atlantico commercializzate come merluzzo nostrano – evidente tentativo di frode in commercio – individuate a Messina, l’impianto abusivo di miticoltura sequestrato a Taranto con la successiva distruzione di 9 tonnellate di cozze, i 130 esemplari di tonno rosso sottomisura scoperti dalla Capitaneria di Brindisi a bordo di due pescherecci della marineria di Riposto.

”Questo genere di operazioni” ha dichiarato il Ministro delle risorse agricole, alimentari, forestali e del mare On. Giancarlo Galan, ”rimarcano l’attenzione che, grazie alla costante vigilanza affidata al personale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, poniamo a tutela dei consumatori.” Nei sei giorni dell’operazione sono stati impiegati complessivamente, nell’ambito della Direzione Marittima di Venezia, 55 militari, 6 mezzi navali e numerosi automezzi. (ASCA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.