Guardia Costiera : nuove metodologie di investigazione

guardiacostiera_aereoRoma, 12 mag – Firmata oggi, presso la Direzione Centrale per gli Istituti di Istruzione della Polizia di Stato, la convenzione tra il Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza ed il Comando Generale del Corpo delle capitanerie di porto – Guardia Costiera per l’attivazione di corsi di formazione e aggiornamento professionale dedicati al personale del Corpo delle Capitanerie di porto destinato  principalmente al Nucleo speciale d’Intervento.

Il Nucleo, istituito con Decreto 567 del 13/07/2009 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, svolge le varie attività operative, su tutto il territorio nazionale, attraverso interventi specialistici di investigazione e attività di polizia giudiziaria in materia di sicurezza marittima, salvaguardia dell’ambiente marino e costiero, tutela dei Beni archeologici sommersi, conservazione delle risorse biologiche marine nonché attività di supporto ad altre Istituzioni.

“Negli ultimi anni i compiti di carattere operativo della Guardia Costiera  – ha dichiarato l’Ammiraglio Raimondo Pollastrini, Comandante Generale del Corpo  – sono aumentati per quantità e qualità e questo richiede una sempre maggior specializzazione ed addestramento. L’accordo siglato oggi garantirà in tale prospettiva un’adeguata preparazione professionale nel campo dell’acquisizione di notizie e di tecniche di indagini di polizia giudiziaria.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.