Fucilieri: il testo della denuncia contro i due militari

denuncia-niaNew Delhi, 18 apr – L’Agenzia investigativa nazionale (Nia), la polizia antiterrorismo indiana, ha pubblicato sul suo sito internet il testo della denuncia contro i due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Al caso è stato assegnato il numero RC-04/2013/NIA/DLIed è stato iscritto nel registro della sezione della Nia di New Delhi lo scorso 4 aprile con la precisazione che ”le indagini sono in corso”.

Si legge che ”su ordine del ministro degli Interni del governo numero 111011/19/2013-IS-IV datato 01-04-2013, la Nia ha preso in carico il Fir (rapporto preliminare) numero 02-2012 datato 29-08-2012 della Guardia Costiera di Neendakara, distretto di Kollam, e ha registrato una denuncia il 04-04-2013 alla stazione di polizia della Nia a New Delhi come caso numero RC-04/2013/NIA/DLI in base alle sezioni 302,307,427 insieme al 34 del Codice penale indiano (Ipc) e alla sezione 3 della Legge sulla Repressione degli atti illeciti contro la sicurezza marittima del 2002”’.

In particolare, l’articolo 302 è quello relativo al reato di omicidio e prevede la pena di morte come massima opzione. Mentre la legge del 2002 è nota come ”Sua Act” ed è nata come convenzione contro la pirateria nelle acque internazionali. Prevede obbligatoriamente la pena di morte in caso di uccisione di indiani su navi indiane. La denuncia specifica poi che le indagini sono relative all’accusa di ”omicidio, con arma da fuoco, di due pescatori di nome Jelastin e Pinku commesso da due membri della Marina militare italiana a bordo della ”Enrica Lexie”, una nave italiana, a 31 miglia nautiche da un punto del Mar Arabico a nord ovest della caserma della Guardia Costiera di Neendakara il 15-02-2012 alle 4,30 del pomeriggio. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.