Soldatessa tenta il suicidio: intervento di sei ore, è stabile. Prognosi riservata

ambasciata_algeriaArrivati i parenti da Bari. Roma, 26 apr – ”La paziente è stabile, è uscita dalla sala operatoria dopo circa 6 ore di intervento all’addome”. A riferirlo il capitano Matteo Tuzi, ufficiale alle pubbliche relazioni del sesto reggimento del Genio, riferendosi alle condizioni della alpina Anna Maria C., di 24 anni, rimasta ferita ieri mattina da un colpo di arma da fuoco tentando di suicidarsi. A quanto riferito, il proiettile, calibro 5,56, sarebbe fuoriuscito.

”Oggi – ha proseguito l’ufficiale – la militare sarà visitata dal medico. Il reparto in cui sarà ricoverata è in via di definizione e sempre in mattinata è previsto il bollettino medico”. In merito alle cause del ferimento il capitano Tuzi ha parlato genericamente di ”incidente occorso a un militare. Saranno le forze dell’ordine, che stanno conducendo le indagini, a stabilirne le cause”. La giovane, volontaria in ferma prefissata di un anno, era di guardia davanti all’ambasciata algerina. I familiari sono stati avvertiti e stanno arrivando da Bari nella capitale con un mezzo messo a disposizione dell’Esercito. Il loro arrivo è previsto in tarda serata.

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.