Omicidio Melania Rea: arrestato il Caporalmaggiore Parolisi. Rischia l’ergastolo

salvatore-parolisiAscoli piceno, 19 lug. – Salvatore Parolisi, il Caporalmaggiore dell’Esercito, arrestato questa mattina presso la Caserma Clementi Reggimento Piceno di Ascoli, sarà presto trasferito nel carcere di Marina del Tronto, nella periferia del capoluogo piceno. Parolisi è accusato di aver ucciso la moglie Melania Rea, trovata massacrata con 32 coltellate, il 20 aprile scorso, nel bosco delle Casermette, a Ripe di Civitella in provincia di Teramo. Il gip di Ascoli, Carlo Calvaresi, ha dunque accolto la richiesta avanzata giovedì scorso dalla Procura di Ascoli che chiedeva appunto un provvedimento di custodia cautelare nei confronti del militare. Si attendono ora le motivazioni dell’ordinanza emessa dal giudice delle indagini preliminari.

“Speriamo che possa essere la fine di un incubo” . Così Michele Rea, fratello di Melania, dopo l’arresto del cognato, accusato di omicidio pluriaggravato e vilipendio del cadavere della moglie. “Ci auguriamo che si possa arrivare a chiudere questo cerchio. E’ una notizia che mi fa stare malissimo – aggiunge Michele”. Il fratello di Melania spiega anche che ora bisognerà occuparsi della della piccola Vittoria, figlia della sorella e di Parolisi. Il militare finito in manette oggi rischia l’ergastolo.

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.