Modena: Maresciallo dell’Esercito trovato morto

SpedicatoSi indaga per omicidio volontario. Modena, 18 mag. – Si trova ancora sotto al letto nella sua abitazione il cadavere del maresciallo Salvatore Spedicato originario di Veglie, in provincia di Lecce, in servizio all’Accademia di Modena, in attesa dell’arrivo della squadra regionale di polizia scientifica che eseguirà i rilevi sulla scena del crimine con il luminol. L’obiettivo degli inquirenti, per accertare quanto accaduto nell’appartamento, è preservare in tutta la sua integrità la scena che si è presentata agli occhi degli investigatori arrivati per primi sul luogo. Il corpo dell’uomo, dunque, con profonde ferite alla testa, non è stato ancora toccato nè tantomeno rimosso: massimo riserbo da parte della polizia sulle possibili cause della morte.

Il maresciallo da diversi anni lavorava all’Accademia Militare, nel settore amministrativo. Le indagini della polizia coordinata dal sostituto procuratore Enrico Stefani si stanno concentrando per ora sulla sua vita privata. I vicini di casa descrivono l’uomo come una persona discreta e tranquilla.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.