Milano: attentato a caserma Esercito: sequestrati 100 kg di sostanza esplosiva

attentato_casermaEI4Milano, 13 ott. – Mohammed Game e i due presunti complici arrestati nella notte, un libico e un egiziano, sarebbero stati trovati in possesso di nitrato d’ammonio, un composto chimico utilizzato come fertilizzante ma anche per produrre l’ammonal e l’anfo, due eplosivi. La sostanza era contenuta in diversi sacchi per un peso totale di circa 100 chilogrammi. E’ questo quanto emerge nelle concitate ore di indagini seguite all’attentato messo in atto da Game contro una caserma dell’Esercito a Milano. Da ieri gli uomini della Digos guidata da Bruno Megale stanno setacciando l’abitazione dell’attentatore cosi’ come sono alla caccia di eventuali complici. Proprio la ricerca di persone che abbiano potuto facilitare l’acquisto della sostanza esplosiva ha portato al fermo, nella

game

L’attentatore – Mohammed Game

notte, di un egiziano che vive nello stesso complesso di case popolari in via Civitali dove viveva l’aspirante kamikaze. A finire in manette e’ stato anche un altro connazionale dell’attentatore che vive poco distante, in zona via Gulli. I tre che non appartengono a nessuna organizzazione criminale, sarebbero stati trovati in possesso dello stesso materiale utilizzato per confezionare l’ordigno rudimentale fatto esplodere ieri mattina all’interno della caserma ‘Santa Barbara’. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.