Kosovo: coordinamento organizzazioni internazionali si riunisce a “Camp Sparta”

regional-inter-agenciesPresso il 9° Reggimento fanteria “Bari”. Visoki (Kosovo), 2 feb – Oggi alle ore 11.00 nella base di  Camp “Sparta”, nei pressi del monastero ortodosso di Visoki, presidiato dai “bianchi fucilieri” del 9° Reggimento fanteria “Bari”, si è tenuto un importante incontro di coordinamento tra i responsabili regionali delle Organizzazioni Internazionali (IOs) più importanti.
Per la prima volta erano presenti tutti i vertici regionali delle organizzazioni che operano nella parte occidentale del Kosovo: UNMIK, UNHCR, OSCE, EULEX ed ICO. L’iniziativa è del Comandante del Multinational Battle Group West, Colonnello Vincenzo Grasso, che ha ospitato e fatto da moderatore al meeting.
Tra i temi trattati: la nuova struttura delle forze di manovra della KFOR in Kosovo, l’impegno della Cooperazione Civile e Militare (CIMIC) a supporto della popolazione locale e la conferma dei compiti relativi a garantire un ambiente sicuro, all’interno del quale assicurare la libertà di movimento per tutti gli abitanti del Kosovo, a prescindere dall’etnia di appartenenza.
La finalità dell’incontro è stata quella di continuare ad intensificare le relazioni tra tutti gli attori internazionali che operano in Kosovo, in vista dell’obiettivo comune di accelerare il processo di normalizzazione della regione.
Al termine del meeting, tutti i partecipanti hanno espresso piena soddisfazione per i risultati conseguiti nell’implementazione di procedure comuni di intervento, che messe a sistema, creeranno delle sinergie in grado di conseguire risultati nei vari settori della vita sociale. Lo strumento militare oggi in Kosovo assume una nuova fisionomia: non più solo una forza di interposizione armata tra le parti, ma pur rimanendo in grado di fronteggiare situazioni di crisi, grazie ai successi conseguiti nel settore della sicurezza, diventa un attore internazionale fondamentale, per agire insieme alle altre Organizzazioni Internazionali, al fine di conseguire obiettivi comuni di crescita e sviluppo nella regione.
regional-inter-agencies2

Il Colonnello Vincenzo Grasso con i responsabili regionali delle organizzazioni che operano nella parte occidentale del Kosovo: UNMIK, UNHCR, OSCE, EULEX ed ICO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.