Esercito: reggimento Savoia Cavalleria passa sotto la Folgore

savoia.folgoreRoma, 20 set – Si è celebrato oggi, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale Claudio Graziano, il transito di dipendenza del Reggimento “Savoia Cavalleria” alla Brigata Paracadutisti “Folgore”, simbolicamente rappresentato dal cambio del basco nero con quello amaranto.

Il generale Graziano, rivolgendosi ai cavalieri di Savoia ha sottolineato che “questa nuova configurazione è parte di una più ampia revisione dello strumento militare, elaborata nel contesto delle nuove esigenze operative per garantire al Paese una Forza Armata sempre più efficace”. “Cavalieri eravate, cavalieri siete oggi e cavalieri rimarrete domani”, ha proseguito il capo di Stato Maggiore, sottolineando che “questa trasformazione rientra nel progetto di assegnare la capacità esplorante a tutte le Brigate di manovra che rappresentano il vero centro di gravità dell’efficienza operativa della Forza Armata. Sono infatti – ha sottolineato il generale – le Brigate che hanno avuto, e continuano ad avere, la responsabilità della condotta delle principali operazioni svolte dall’esercito italiano dall’ Afghanistan al Libano, dall’Iraq al Kosovo. La riconfigurazione del Reggimento da cavalleria di linea in cavalleria paracadutisti fa del “Savoia” l’unica unità dell’Esercito Italiano con capacità di condurre attività di esplorazione nel contesto di operazioni aviolanciate”. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.