Esercito: precipita elicottero. Muoiono il generale Calligaris e il tenente Lozzi

calligarisDurante un volo di addestramento. Roma 23 gen – Questa mattina, durante un volo di addestramento, un elicottero AB 206 del Centro Addestrativo dell’Aviazione dell’Esercito di Viterbo, per cause in corso di accertamento, è precipitato in una zona impervia a circa 10 km a sud dell’abitato di Tuscania (VT).

I due Ufficiali a bordo dell’aeromobile, decollato da Viterbo, sono stati trovati privi di vita dai soccorritori. I militari deceduti sono il Generale di Divisione Giangiacomo Calligaris, Comandante dell’Aviazione dell’Esercito e pilota istruttore, e il Tenente Paolo Lozzi, pilota in addestramento. I familiari dei due Ufficiali sono stati informati.

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, profondamente addolorato dalla notizia, ha inviato ai familiari ed al Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano, le più sentite condoglianze, esprimendo affettuosa e profonda vicinanza a suo nome e a quello delle Forze Armate.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha espresso a nome dell’Esercito e suo personale profondo cordoglio e affettuosa vicinanza ai familiari dei due ufficiali scomparsi nell’adempimento del dovere.

«Nell’apprendere la tragica notizia dell’incidente di volo all’elicottero dell’aviazione dell’Esercito, il generale Preziosa ha espresso i più sentiti e profondi sentimenti di solidale e commossa vicinanza dell’Aeronautica Militare ai familiari delle vittime. Profondamente commosso dalla prematura scomparsa del generale Giangiacomo Calligaris, il capo di stato maggiore dell’Aeronautica Militare lo ha ricordato quale “uomo eccezionale, soldato e aviatore valoroso”».

Anche il Capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi, a nome della Marina Militare e suo personale, ha espresso «ai familiari del generale Giangiacomo Calligaris e del tenente Paolo Lozzi, all’Esercito ed in particolare alle sua Aviazione, la propria affettuosa vicinanza e partecipazione per il gravissimo lutto che li ha colpiti».

Le cause dell’incidente sono ancora in corso di accertamento ma, da quanto si apprende, sembra che l’elicorrero abbia impattato contro dei cavi dell’alta tensione rendendo ingovernabile l’aeromobile, che è così precipitato.

Il Generale di Divisione Giangiacomo Calligaris, 57 anni, originario di Napoli, era un esperto pilota con 2.000 ore di volo all’attivo, stimato ed apprezzato per il suo valore e capacità professionali, che nel corso della carriera ha ricoperto numerosi incarichi di comando e di staff nella Forza Armata e in ambito interforze.

Tra questi l’incarico di Capo del Reparto Operazioni presso il Comando Operativo di vertice Interforze di Roma, organo di staff che coordina tutte le operazioni sul territorio nazionale e estero che vedono impiegati i soldati italiani. In tale veste ha coordinato le operazioni in Afghanistan, in Chad ed Haiti e le Operazioni “Odissey Down” e “Unified Protector” in Libia. Ha, altresì, coordinato per le Forze Armate, le attività di evacuazione di connazionali dalla Tunisia, dall’Egitto e dalla Libia nel corso della “primavera araba” del 2011. Dal 1° marzo 2013 era Comandante dell’Aviazione dell’Esercito in Viterbo.

Il Tenente Paolo Lozzi, 26 anni, originario di Montefiascone (VT), ha frequentato il 189° corso dell’Accademia Militare e ha conseguito il brevetto di pilota militare di elicottero nel luglio 2013. Era Ufficiale frequentatore di corso presso il Centro Addestrativo Aviazione dell’Esercito dall’agosto 2012.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.