Esercito: inviati psicologi militari a Lampesusa

Esercito-psicologa-LampedusaRoma, 18 ott – Lo Stato Maggiore dell’Esercito ha inviato, nei giorni scorsi, a Lampedusa, due psicologi militari, i capitani Isabella Lo Castro e Giorgio Fanelli, con lo scopo di dare supporto psicologico ai militari che sono intervenuti per l’emergenza immigrati.

Fin dalle prime ore dell’emergenza, i militari dell’esercito sono stati impiegati per il recupero dei corpi, l’assistenza agli immigrati e in tutte le operazioni a terra in supporto alla popolazione isolana. Nelle sedute di gruppo, dieci al massimo quindici persone per volta, i militari, ragazzi e ragazze di età compresa tra i 22 e i 35 anni, raccontano agli psicologi le proprie esperienze, le sensazioni, i ricordi delle ore trascorse sul molo di Lampedusa a recuperare e caricare i corpi sui camion, le centinaia di bare, l’espressione di terrore sul volto dei cadaveri.

Gli oltre 100 militari operavano già a Lampedusa nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, per il controllo del centro di prima accoglienza e il pattugliamento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.