Esercito: gen. Valotto, studio su stress management per le missioni

militari4Venezia, 2 ott – L’impegno intenso in operazioni fuoriarea e gli attentati subiti ”hanno sicuramente un’incidenza sull’assetto psicologico del personale”: per questo è in corso uno studio sullo stress management, ”i cui risultati dovranno costituire un riferimento per lo specifico settore, a premessa, durante e a seguito, dell’impiego in teatro operativo dei reparti”. Lo sottolinea il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, gen. Giuseppe Valotto, in una intervista rilasciata al periodico “Il Gazzettino illustrato”. Per il gen. Valotto, quello impegnato nelle missioni sarà sempre, al di là delle polemiche, l’Esercito degli italiani. ”In contesti difficili, vorrei dire a volte impossibili, dal punto di vista dell’efficienza e della piena comprensione della realtà locale, i nostri contingenti sono difficilissimi da sostituire – conferma – . E questo rappresenta un’ulteriore affermazione della piena osmosi esistente tra la società, tra i nostri cittadini e il nostro Esercito, che sempre è e sarà l’Esercito ‘degli italiani’. E posso assicurare – aggiunge – che gli italiani possono essere ben orgogliosi del loro Esercito, così come noi tutti siamo orgogliosi di essere italiani”. Nei teatri operativi si assisterà sempre di più al coinvolgimento dei civili. ”I nostri avversari attaccano e attaccheranno su più dimensioni contemporaneamente – rileva -. Attaccheranno vulnerabilità critiche, coinvolgendo anche civili inermi”. ”Oppure – prosegue il gen. Valotto – si focalizzeranno in ambienti esterni alla concezione tradizionale del campo di battaglia. Per esempio, saturando o compromettendo le reti elettroniche e le comunicazioni satellitari”. Il successo delle missioni richiederà poi, in misura sempre maggiore, ”la presenza di ‘boots on the ground’ – dichiara il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito – cioè di militari sul terreno, che dovranno necessariamente essere parte di uno sforzo congiunto, interforze e multinazionale”.(ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.