Esercito: al via i campionati sciistici delle truppe alpine

truppe-alpineRoma, 18 gen  – Tornano i Campionati sciistici delle truppe alpine. E a 81 anni dalla prima edizione del 1931 svoltasi al Tonale, si ripropongono come il principale appuntamento per verificare la preparazione sportiva e l’addestramento degli appartenenti alle truppe alpine. Attività sportiva e addestrativa, infatti, rappresentano aspetti fondamentali per la formazione e la preparazione di ogni militare, e in particolare di quelli che prestano servizio nei reparti alpini. Pur non perdendo la loro connotazione di “Olimpiade invernale militare”, infatti, quest’anno i CaSTA saranno caratterizzati da una marcata impronta addestrativa, con la partecipazione di un numero di plotoni superiore allo scorso anno. I CaSTA 2012 si svolgeranno dal 30 gennaio al 3 febbraio in alta Val Pusteria, tra Dobbiaco, San Candido e Sesto: qui si sfideranno nelle gare di slalom, fondo, biathlon militare e di plotone quasi mille atleti con le stellette provenienti da tutti i reparti alpini, e, come tradizione, rappresentanti delle Forze armate di Paesi amici: hanno già confermato la loro partecipazione Afghanistan, Argentina, Libano, Macedonia, Slovenia, Spagna e Stati Uniti d’America.

La manifestazione sciistica organizzata dal Comando truppe alpine di Bolzano, del quale è comandante il Gen. C.A. Alberto Primicerij, si aprirà lunedì 30 gennaio alle 17,30 a San Candido con la cerimonia inaugurale, per concludersi nella medesima località venerdì 3 febbraio alle 14, con le premiazioni e la sfilata conclusiva. Diverse sono le gare che caratterizzeranno questa edizione: i Campionati italiani dell’Esercito, il Trofeo Medaglie d’oro, la gara di plotone trofei “Silvano Buffa” e “International Federation of mountain soldiers”, il Trofeo dell’amicizia e il Trofeo “Comando truppe alpine”, che vedrà lo svolgimento sulle nevi di San Candido di due gare di slalom femminile della Coppa Europa. La gara di plotone rivestirà quest’anno una particolare rilevanza sia per il numero di squadre partecipanti, 19 per un totale di oltre 350 militari, sia per la presenza, per la prima volta, della rappresentanza di un comando multinazionale, il NATO Rapid Deployable Corps di Solbiate Olona VA). Vi saranno poi i plotoni del 1° reggimento artiglieria da montagna, 2°, 3° e 9° reggimento alpini, 32° reggimento genio alpini e Reparto comando e supporti tattici della Brigata alpina Taurinense. E ancora il 3° reggimento artiglieria da montagna, 5°, 7° e 8° reggimento alpini, 2° reggimento genio e Reparto comando e supporti tattici della Brigata alpina Julia; del 4° reggimento alpini paracadutisti, del Centro addestramento alpino, del 6° reggimento alpini, del 24° reggimento di manovra alpino, del 2° reggimento trasmissioni alpino e del Reparto comando e supporti tattici del comando divisione Tridentina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.