ESERCITO: AL VIA ANNO SCUOLE MILITARI, PER LA PRIMA VOLTA LE DONNE SUI BANCHI

1226762155282_cid_79b1acf8-482e-4a72-9533-ff623e341466fastwebnetRoma, 7 set. – Al via da questa mattina presso le Scuole dell’Esercito di Napoli e Milano l’anno scolastico per i 160 ragazzi e ragazze italiani che hanno deciso di frequentare il 3°,4° e 5° anno di scuole superiori presso gli storici e prestigiosi istituti di formazione. E da quest’anno, sedute tra i banchi, ci saranno anche le prime studentesse ‘con le stellette’. I 160 giovani, tra 15 e i 16 anni, hanno superato prove scritte e orali di cultura generale, di educazione fisica ed hanno sostenuto le prove attitudinali specifiche, oltre aver passato le istituzionali visite mediche di idoneita’.

Sono 23 le allieve, (10 a Milano e 13 a Napoli), ragazze che da quest’anno studieranno accanto ai colleghi maschi, un esordio assoluto in 221 anni di storia della Scuola militare ‘Nunziatella’ di Napoli e in 195 anni di storia della ‘Teulie” di Milano. Le scuole militari dell’Esercito sono accessibili ai ragazzi ed alle ragazze che devono frequentare gli ultimi tre anni del liceo Classico (1°,2° e 3° Liceo Classico) e gli ultimi tre del Liceo scientifico e scientifico Europeo ( 3°,4° e 5° Liceo Scientifico). Oltre a soddisfare i programmi previsti per i corsi di studio, le scuole militari prevedono un intensa attivita’ ginnico sportiva e corsi integrativi di vario genere che contribuiscono a fornire, al termine degli studi, una preparazione vasta e profonda per poi affrontare l’universita’ (o, per chi lo vorra’ e vincera’ il concorso l’Accademia Militare) e la futura vita lavorativa.

Le scuole militari dell’Esercito, entrambe di origine napoleonica, hanno formato nella loro storia figure importanti della storia d’Italia: Guglielmo Pepe, Carlo Pisacane, Vittorio Emanuele di Savoia, il Principe Amedeo di Savoia Aosta, il primo Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Enrico Cosenza, l’Ammiraglio Carlo Cattaneo.
Tra gli allievi l’ex Presidente della Corte Costituzionale Ettore Gallo, Alessandro Ortis, attuale Presidente dell’Autorita’ Nazionale per l’Energia, l’ingegnere Enrico Forlanini, il Generale Luigi Cadorna. Tra i docenti che si sono alternati nel corso degli oltre due secoli di storia degli istituti figurano personalita’ di spicco come Silvio Pellico e Ugo Foscolo. (Adnkronos)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.