Capodanno: Esercito, 10mila al lavoro tra Italia ed estero

Strade-Sicure1Roma, 30 dic. – Anche nella notte di San Silvestro circa 10mila uomini e donne dell’Esercito continueranno a svolgere i loro compiti nelle missioni in corso sul territorio nazionale e all’estero. E’ uno dei dati pubblicati sul sito dell’Esercito italiano. Sul territorio nazionale continua l’impegno dei militari nell’operazione “Strade Sicure”, volta “a fornire concorso, congiuntamente alle forze dell’ordine, nell’ambito dei servizi di vigilanza a obiettivi sensibili e nel pattugliamento di aree densamente popolate”.

In particolare, nel corso dell’anno trascorso, la forza armata è stata impegnata con circa 4.400 militari in 41 città italiane, contribuendo al controllo di 497.686 persone e di 259.981 veicoli, all’arresto di 4.176 persone, alla denuncia di altre 2.537 e al sequestro di 118 armi e 2.482 automezzi. Sempre in Italia, l’Esercito ha svolto centinaia di attività di “brillamento” di ordigni esplosivi risalenti alle guerre mondiali e di soccorso alle popolazioni alluvionate o colpite da calamità naturali in concorso con la Protezione civile. Gli elicotteri dell’Esercito hanno contribuito a loro volta alle campagne prevenzione incendi boschivi, sempre in cooperazione con la Protezione civile, fornendo un importante contributo nella lotta ai roghi. Sono quasi 5mila infine gli uomini e le donne con le stellette che partecipano alle missioni internazionali in decine di paesi del mondo, in particolare in Afghanistan, Libano e nei Balcani, senza dimenticare l’importante contributo alle missioni di monitoraggio delle Nazioni Unite. (AGI)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.