Afghanistan, nuovo attacco contro militari italiani. Nessun ferito

linceUn ordigno è esploso al passaggio di un mezzo della Task force centre nella Zerko vally, danneggiandolo lievemente. Roma, 7 gen – Nuovo attacco – che fortunatamente non ha provocato vittime – contro i militari italiani in Afghanistan nel distretto di Shindand (provincia di Herat). Un veicolo tattico leggero multiruolo (Vtlm) Lince ieri pomeriggio verso le 16 (ora locale) è stato investito dall’esplosione di un ordigno improvvisato (presumibilmente uno Ied) collocato ai lati di una strada nella Zerko valley. Il mezzo, appartenente alla task force centre (quinto reggimento alpini Vipiteno) faceva parte di un assetto che rientrava dall’operazione “First relief 8” nella valle. Si trattava di attività di supporto alla popolazione locale sul versante delle cure mediche e veterinarie (Medcap e Vetcap). L’equipaggio del Lince è rimasto illeso, mentre il mezzo ha riportato danni lievi che non hanno pregiudicato la sua funzionalità. Tanto che è rientrato insieme al resto dell’assetto alla base operativa avanzata (Fob, Forward operational base) “Shaft”, dove è di stanza la task force. (Il Velino)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.