Afghanistan: nasce nuova task force, italiani opereranno in zone “caldissime”

alpini_isafDa oggi operativi anche in Gulistran, Bakwa e Por Chaman. Roma, 1 set – I militari italiani in Afghanistan allargano da oggi la loro area operativa ai “caldissimi” distretti di Gulistan, Bakwa e Por Chaman, nella parte sud-orientale del settore ovest del Paese , tutto sotto la responsabilità del generale degli alpini Claudio Berto. Nei tre distretti opererà una nuova task force italiana che è stata costituita ufficialmente oggi e che è composta dagli alpini della Julia.

Il Regional Command West, il comando Nato a guida Italiana responsabile per la regione ovest dell’Afghanistan, conta dunque da oggi di una nuova unità di manovra destinata a operare nei distretti ad alta densità talebana di Gulistan, Bakwa e Por Chaman, nel settore sud-orientale dell’area di responsabilità del comando. L’unità, denominata Task force south-east, è composta dagli uomini del 7° reggimento Alpini della brigata Julia e ha completato nei giorni scorsi lo schieramento nelle basi operative avanzate di Gulistan – dove è stato posto il comando – e Bakwa.

Il “deployment” della Task force – spiegano al comando del contingente italiano – rientra nella riconfigurazione delle forze Isaf nella regione, cha ha visto in un primo momento la costituzione del Regional Command south-west a guida Usa e successivamente il passaggio di responsabilità dei tre distretti di Gulistan, Bakwa e Por Chaman – appartenenti amministrativamente alla regione ovest e precedentemente presidiati da truppe statunitensi e georgiane – al comando di Herat”. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.