Afghanistan: militare italiano muore dopo il rientro per una rara forma di tumore

militari-italianiLa famiglia chiede l’autopsia. Cagliari, 15 gen – Era rientrato ad aprile dall’ Afghanistan, dopo aver partecipato alla Missione Nato con la Brigata Sassari, il militare sardo morto ieri dopo aver scoperto di recente di avere un tumore. Si chiamava Alessandro Bellisai, 28 anni, di Quartu Sant’Elena (Cagliari). Come riportato oggi dal quotidiano L’Unione Sarda, il giovane ”sassarino” è spirato ieri in un letto dell’ospedale oncologico di Cagliari.

Aveva una forma rara di tumore al sistema emolinfatico. Si era ammalato di recente, poco prima di Natale il ricovero in ospedale. I familiari non intendono accusare nessuno, ma hanno chiesto che venga fatta l’autopsia e accertata al più presto la verità. Bellisai era rientrato l’anno scorso da Herat, ma nel corso della sua carriera aveva svolto periodi di addestramento sia nel poligono di Quirra (al centro della cronaca in questi giorni dopo la pubblicazione di uno studio di due veterinari sull’alta percentuale di tumori tra la popolazione e la nascita di animali deformi, ndr) e a Teulada. Di qui il sospetto dei familiari che il giovane militare possa essersi ammalato a causa dell’esposizione all’uranio impoverito o alle sottilissime nano particelle causate dai bombardamenti. (ANSA)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.