Afghanistan, bomba contro militari italiani: due feriti lievi

alpini_isafI soldati rientravano da un’attività Cimic nell’area. Roma, 5 nov – In Afghanistan, a circa 50 chilometri da Shindand (provincia di Herat), due militari italiani sono stati feriti in mondo non grave a seguito dell’esplosione di un ordigno improvvisato (Ied) che ha investito il mezzo su cui viaggiavano. I due soldati, alpini del quinto reggimento Vipiteno in forza alla task force centre, hanno riportato traumi, rispettivamente alla spalla e alla schiena.

I militari facevano parte di un convoglio di vtlm Lince e stavano rientrando da un’attività Cimic (Cooperazione civile e militare). Al passaggio dei mezzi nella Zirqo valley, vicino al villaggio di Huak, è sploso l’ordigno che ha investito un Lince, danneggiandolo e ferendo l’alpino che si trovava sulla torretta (ralla). Inoltre, seguito della brusca frenata, ha riportato lesioni lievi anche il “rallista” del vtlm precedente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.