Afghanistan: attacco a pattuglia italiana, nessun ferito

afghanistan5Era in movimento da Herat a Kushk-e-Kohna. Herat (Afghanistan), 1 set – Una pattuglia italiana è stata coinvolta oggi in Afghanistan in uno scontro a fuoco, che non ha avuto conseguenze per i militari italiani. Ne dà notizia il Comando regionale ovest di Isaf (Forza internazionale di assistenza alla sicurezza), la missione a guida Nato nel Paese. La pattuglia era in movimento da Herat a Kushk-e-Kohna, distretto situato circa 160 chilometri a nord del capoluogo, dove era diretta per svolgere un’attività di assistenza alla popolazione locale.

Intorno alle 14 locali il convoglio, formato da 62 militari del primo reggimento artiglieria da montagna di Fossano e da membri del genio a bordo di tredici veicoli (di cui dieci blindati Lince, un Buffalo e due Cougar), è stata presa di mira da colpi di arma da fuoco e dal lancio di almeno due razzi. Gli artiglieri hanno prontamente risposto al fuoco con le armi in dotazione respingendo la minaccia. Nessun militare italiano è rimasto ferito e dopo pochi minuti la pattuglia ha ripreso regolarmente la marcia per Kushk-e-Kohnah, dove ha raggiunto il caposaldo statunitense in loco.

L’operazione di District Stability continuerà come previsto con la partecipazione a una shura (assemblea locale) in cui il Prt italiano comunicherà l’avvio dei progetti di costruzione di una scuola, di un ponte e di alcune strade a Kushk-e-Kohna, per poi proseguire con l’inaugurazione di cinque pozzi e la consegna di sei tonnellate di bulbi di zafferano, nell’ambito di un progetto di conversione a colture diverse dall’oppio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.