AFGHANISTAN: ATTACCO A PATTUGLIA ITALIANA, MILITARE SOTTO CHOC

Un Lince danneggiato. Spari anche durante fare recupero mezzo. Roma, 27 giu. – Una pattuglia italiana è stata attaccata questa mattina a circa 40 chilometri da Farah, nella parte meridionale dell’ovest dell’Afghanistan.

Un militare ha subito un trauma da esplosione ed è sotto choc, ma le sue condizioni non destano preoccupazioni. Secondo quanto appreso da Apcom, un veicolo Lince è rimasto danneggiato. Durante la fase di recupero del mezzo, ha avuto luogo un breve scontro a fuoco che non ha provocato feriti tra i militari italiani.

Prima un’esplosione distrugge un Lince, poi spari contro parà
La pattuglia di paracadutisti della Folgore è stata attaccata con un ordigno esplosivo posizionato lungo la strada. I militari italiani, spiega il comando di Herat con un comunicato, si stavano recando verso Bala Baluk, per garantire la sicurezza ad una caserma dell’esercito afgano che era stata attaccata dagli insorti. Il mezzo Lince è stato “gravemente danneggiato”, mentre nessun militare italiano è rimasto ferito. Un paracadutista, secondo quanto appreso da Apcom, ha soltanto subito un trauma da esplosione, ma le sue condizioni non destano preoccupazione. Nella stessa area, successivamente all’esplosione, un’altra unità italiana che si stava recando in supporto a forze afgane è stata attaccata con armi automatiche. I militari Italiani hanno risposto al fuoco eliminando la minaccia, proseguendo poi la manovra per il ricongiungimento con le forze afgane. (Apcom)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.