Afghanistan: arrivato a Ciampino l’aereo con la salma di Roberto Marchini

alpino-salmeRoma, 14 lug. – E’ atterrato all’aeroporto di Ciampino il C130 dell’Aeronautica militare che ha riportato in Italia la salma del caporal maggiore Roberto Marchini, ucciso dall’esplosione di un ordigno in Afghanistan.
Il velivolo con a bordo le spoglie del militare 28enne, originario di Caprarola in provincia di Viterbo, è atterrato intorno alle 10,17. Oltre al papà Francesco, alla mamma Pina e alla sorella, Elisa, ad accogliere la salma di Roberto Marchini, geniere-paracadutista dell’VIII Reggimento genio guastatori di Legnago, sono presenti anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta, il ministro della Difesa Ignazio La Russa, il vicepresidente del Senato Vannino Chiti, il vice presidente della Corte Costituzionale Paolo Maddalena. Per le forze armate, tra gli altri, il capo di stato maggiore della Difesa Biagio Abrate e il capo di stato maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Giuseppe Valotto.

”Roberto era un professionista preparato serio e disciplinato, e anche un amico. Con lui siamo stati in missione in Libano e in Afghanistan”. E’ quanto afferma il primo caporalmaggiore Salvatore Di Caccamo, commilitone di Roberto Marchini. Il militare attendeva all’aeroporto di Ciampino l’arrivo del feretro dell’amico. Del collega scomparso il militare ricorda un episodio che testimonia l’attaccamento al lavoro del ventottenne originario di Viterbo: ”Stavamo lavorando a una recinzione in Libano. Nel corso del lavoro si è ferito ad un braccio e naturalmente gli avevano assegnato dei giorni di riposo. A lui questo pesava, non voleva restare fermo una settimana. Voleva tornare subito al lavoro. In Afghanistan era una persona sempre presente, bella – conclude il sottufficiale – su di lui si poteva sempre fare affidamento”. Il caporale Di Caccamo ha spiegato che la loro missione in Afghanistan è quella, tra l’altro, di individuare eventuali pericoli sul territorio.

 

40-militari-afghanistan

I 40 militari deceduti in Afghanistan

 

{nicedonate:http://www.grnet.it/donpay.gif||}

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.