Il M5S denuncia il ministro Pinotti. L’Aeronautica querela il M5S

aereo-m5sRoma, 13 nov – «In relazione alle dichiarazioni rilasciate da alcuni parlamentari concernenti una denuncia alla Autorità Giudiziaria Ordinaria e Contabile riguardante un volo operato il 5 settembre da un velivolo del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare, recante a bordo anche il Sig. Ministro della Difesa, l’Aeronautica Militare ritiene necessario far ora conoscere, per completezza di informazione, di aver già dato mandato di una denuncia-querela a carico di tutti i responsabili della diffusione di comunicazioni strumentalmente diffamatorie ed infondate, denigratorie del Reparto interessato e dei militari che in esso lavorano con passione, professionalità e assoluta correttezza, delle Forze Armate e dei Vertici istituzionali delle stesse».

Inizia così la breve nota con la quale lo Stato Maggiore dell’Aeronautica passa al “contrattacco”.

«Quanto al merito del volo in questione – viene precisato -, del quale hanno dato notizia alcuni organi di stampa nei giorni scorsi, e in particolare in modo diffamatorio da un quotidiano, l’Aeronautica Militare specifica che si è trattato di un volo di “routine” addestrativo. Questi tipi di voli sono distinti in voli per qualificazione sulle macchine svolti con appositi istruttori e dove non è consentito imbarcare altri passeggeri, e voli di verifica del mantenimento delle qualifiche periodiche. Su quest’ultima tipologia di volo è previsto il trasporto di passeggeri autorizzati, come avvenuto per il trasporto del Ministro della Difesa nella serata del 5 settembre 2014. Non si trattava quindi di volo di Stato, come impropriamente riportato da alcuni organi di informazione. L’Aeronautica esprime profonda amarezza dovendo registrare come la diffusione di informazioni infondate e tendenziose, immotivatamente ledano la reputazione di una Forza Armata istituzionalmente votata, insieme a tutte le altre, al servizio di tutti i cittadini».

La reazione dell’Aeronautica militare arriva puntuale dopo la diffusione su Facebook di un post, a firma Alessandro Di Battista (parlamentare M5S), che ha annunciato – insieme al collega Luca Frusone – di aver “appena denunciato alla Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica il Ministro della Difesa Roberta Pinotti (pdf leggi l’esposto-denuncia )” ritenendo che “abbia utilizzato un aereo-blu per farsi accompagnare a casa sua”.

Già lo scorso 26 settembre l’Aeronautica militare aveva smentito con una nota le congetture dei parlamentari pentastellati ma, questa volta, ha deciso di far intervenire i propri legali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.