FINMECCANICA: EUROFIGHTER ITALIANI PRIMI A SUPERARE VALUTAZIONE NATO

Roma, 2 lug – Gli Eurofighter italiani sono stati i primi ad effettuare con successo la valutazione operativa della NATO e sono oramai pronti ad effettuare rischieramenti all’estero per operazioni di peace keeping e di peace making.
‘Si tratta di un risultato di grande valenza per l’Eurofighter Typhoon, il velivolo da difesa aerea progettato, sviluppato e prodotto da un consorzio quadrinazionale composto da UK, Germania, Spagna e Italia e che vede la partecipazione di Alenia Aeronautica con una quota industriale del 21%’.
Un team di valutatori dell’Alleanza Atlantica – nell’ambito dell’esercitazione ‘Operation Discrete Jury’ – ha infatti ‘promosso’ a pieni voti il 4* Stormo Caccia di Grosseto dell’Aeronautica Militare quale NATO Quick Response Force. Il 4* Stormo diventa cosi’ il primo reparto di volo, dotato di velivoli Eurofighter, ad ottenere questa importante certificazione NATO.
Giovanni Bertolone, Amministratore Delegato di Alenia Aeronautica, ha cosi’ commentato: ‘Siamo particolarmente soddisfatti per questo importante riconoscimento – sia all’Aeronautica Militare ed in particolare a tutto il personale della base di Grosseto – sia alle capacita’ operative dell’Eurofighter Tyhoon – che lo conferma come il piu’ avanzato velivolo da difesa aerea di nuova generazione e perfettamente rispondente agli stretti requisiti NATO’.
Alenia Aeronautica e’ il leader nazionale nel programma di sviluppo e produzione del velivolo, con una quota industriale del 21%. E’ responsabile della costruzione dell’ala sinistra, della progettazione e costruzione della fusoliera posteriore insieme a BAE Systems, della progettazione ed integrazione di alcuni sistemi di bordo, quali armamento e navigazione, nonche’ dell’integrazione di tutto il sistema propulsivo. La societa’ italiana e’, inoltre, responsabile dell’assemblaggio finale di tutti i velivoli per l’Aeronautica Militare. (Asca)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.