Aeronautica, trasporto sanitario d’urgenza: quattro voli in due giorni

FALCON-50-A-AeronauticaRoma, 29 gen – I velivoli del 31°Stormo dell’Aeronautica Militare negli ultimi due giorni sono stati impegnati in un’intensa attività di soccorso sanitario in favore della popolazione. Quattro le richieste di trasporto sanitario d’urgenza che sono pervenute tra ieri e oggi alla Sala Situazioni di Vertice dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare.

Il primo volo è stato effettuato nel tardo pomeriggio di ieri da un Falcon 50 del 31° Stormo di Ciampino per trasportare una neonata di sette giorni, ricoverata nel reparto di neonatologia dell’Ospedale “San Francesco” di Nuoro a causa di una grave patologia cardiaca, per essere trasferita d’urgenza all’ospedale pediatrico del cuore “Pasquinucci” di Massa. Il velivolo è atterrato all’aeroporto “Mario Mameli” di Elmas-Cagliari alle ore 18:03 ed è ripartito, alle ore 18:23, alla volta dell’aeroporto di Pisa, dove è giunto dopo circa 1 ora di volo. La neonata, alloggiata all’interno di una speciale culla termica, è stata assistita durante il volo da un medico e un’infermiera. Arrivata all’aeroporto “Galileo Galilei” di Pisa, la piccola paziente è stato subito trasferita a bordo di un’ambulanza all’ospedale di Massa, distante circa 50 km.

Il secondo intervento, sempre assicurato dallo stesso equipaggio del Falcon 50, su richiesta della Prefettura di Lecce, è stato effettuato per trasportare un uomo di 46 anni, in attesa di essere sottoposto ad un delicato trapianto, da Brindisi a Bologna per permettere l’immediato ricovero presso il Policlinico S.Orsola. Il velivolo, che ha raggiunto il Distaccamento aeroportuale di Brindisi alle ore 20.57, dopo aver imbarcato il paziente ed un accompagnatore, è decollato alla volta dell’aeroporto bolognese alle 21.17. Giunto sullo scalo di Bologna – Borgo Panigale, il paziente ha raggiunto il nosocomio bolognese per essere sottoposto al delicato intervento.

Poco dopo il rientro in base, l’equipaggio è stato nuovamente allertato dalla sala operativa di reparto e, alle ore 06:10 di oggi, il velivolo Falcon 50 è ripartito in direzione Lamezia Terme, dove un paziente di 53 anni, in attesa di trapianto renale, è stato trasferito a Parma.

Questa mattina, su richiesta della Prefettura di Cagliari, la Sala Situazioni di Vertice dello Stato Maggiore Aeronautica (SMA) di Roma ha disposto l’attivazione di un ulteriore volo da Cagliari a Ciampino. L’equipaggio reperibile, con un Falcon 50, è partito da Elmas alle 11.30 e atterrato alle 12.30. Il paziente, accompagnato da un familiare, è stato assistito durante il volo dallo staff medico dell’ ospedale cagliaritano ed è stato successivamente trasportato al Policlinico di Tor Vergata.

L’Aeronautica Militare assicura il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati, di traumatizzati gravi, di persone in imminente pericolo di vita e di organi per trapianti attraverso l’impiego degli aeromobili della flotta di Stato, assegnati al 31° stormo di Ciampino, e degli altri assetti in dotazione alla forza armata (C-130J, C-27, P-180, HH-3F), coordinati dalla Sala Situazioni di Vertice dello Stato Maggiore Aeronautica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.