Aeronautica: senza sosta l’attività nelle Filippine

aeronautica-filippine-famigliaRoma, 9 dic – Dallo scorso 21 novembre l’AM opera in supporto alla Protezione Civile italiana e alle realtà nazionali e internazionali che stanno operando nella regione a favore della popolazione colpita dal Tifone Haiyan.

Solo negli ultimi due giorni, l’intensa attività di trasporto assicurata dai due velivoli della 46° Brigata Aerea, un C-130J e un C-27J dell’Aeronautica Militare, ha permesso di trasportare 23 tonnellate tra acqua, riso, materiale sanitari e medicinali per donne in gravidanza, facendo spola senza sosta tra le località di Roxas, Tacloban, Cebu, Guiuan e la capitale, Manila. I velivoli dell’Aeronautica Militare hanno anche trasportato centinaia di filippini, sfollati in seguito al disastroso evento meteorologico. Nel corso delle attività svolte nella giornata di ieri, sono stati trasferiti, da Guiuan, la città più colpita dal tifone, a Cebu, luogo dove sono stati organizzati i soccorsi della Protezione Civile, con un ospedale da campo, ben 128 persone tra cui diversi bambini.

Nei giorni scorsi, i velivoli dell’Aeronautica Militare, appartenenti alla 46ª Brigata Aerea di Pisa, di base nell’Aeroporto di Cebu (Filippine) avevano trasportato una delegazione del Ministero degli Affari Esteri e un carico di materiale umanitario, messo a disposizione dal Ministero Affari Esteri e dalla Organizzazione Non Governativa Intersos, nella città di Guiuan, una delle località più devastate dalla forza del Tifone Haiyan. In quell’occasione, l’Ambasciatore d’Italia a Manila, Massimo Roscigno, aveva espresso parole di apprezzamento per come «in queste circostanze le sinergie del sistema italiano riescano a lavorare bene insieme, il Ministero degli Esteri, il Ministero della Difesa, e anche il settore privato, delle ONG, (.) per far arrivare dei beni qui, beni dei quali hanno disperatamente bisogno queste popolazioni».

aeronautica-filippine-interforzeL’Aeronautica Militare è presente nelle Filippine dallo scorso 21 novembre in supporto alla Protezione Civile italiana e delle realtà nazionali e internazionali che stanno operando nella regione a favore della popolazione colpita dal Tifone Haiyan. Attualmente stanno operando dall’Aeroporto di Cebu due velivoli della 46° Brigata Aerea, un C-130J e un C-27J con funzioni di trasporto di materiale umanitario, medicinali,
sfollati, personale militare e civile impegnato nelle operazioni di soccorso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.