Aeronautica militare, soccorso sanitario: tre missioni nel week end

falcon-900Roma, 8 lug – I velivoli del 31° stormo dell’Aeronautica Militare sono stati impegnati in un’intensa attività di soccorso sanitario in favore della popolazione. Sabato 6 e domenica 7 luglio, la sala situazioni dello stato maggiore dell’Aeronautica Militare ha ricevuto tre richieste di trasporto sanitario d’urgenza, provenienti dalla Prefettura di Cagliari.

Il primo volo è stato effettuato sabato 6 luglio da un velivolo Falcon 900 per trasportare un neonato, di appena un giorno di vita e affetto da una grave patologia, da Cagliari a Pisa ed essere ricoverato presso l’ospedale del Cuore “Pasquinucci” di Massa.

Il velivolo, appartenente al 31° stormo di Ciampino (Roma), è atterrato all’aeroporto “Mario Mameli” di Elmas-Cagliari alle ore 12:25 ed è ripartito, alle ore 13:42, alla volta dell’aeroporto di Pisa, dove è giunto dopo circa un’ora di volo.

Il neonato, alloggiato all’interno di una speciale culla termica e accompagnato dai familiari, è stato assistito durante il volo da un’equipe medica dell’ospedale cagliaritano.

Giunto a Pisa, il piccolo paziente è stato subito trasferito, a bordo di un’ambulanza, all’ospedale di Massa, distante circa 50 Km.

Il secondo intervento è stato assicurato, domenica 7 luglio, da un velivolo Falcon 50 per trasportare un piccolo paziente in imminente pericolo di vita e che necessitava di un importante intervento chirurgico all’addome.

Il velivolo del 31° stormo è decollato alle ore 12:45 alla volta di Cagliari Elmas dove ha prelevato il piccolo, sistemato in un’apposita culla termica e accompagnato dal padre, ed ha fatto rientro a Roma alle ore 14:30, dove un’ambulanza dell’ospedale “Bambino Gesù” ha trasportato il neonato presso il reparto di Chirurgia Pediatrica.

Poco dopo il rientro in base l’equipaggio reperibile è stato nuovamente allertato dalla sala operativa di reparto e, alle ore 19:10, il velivolo Falcon 50 è ripartito in direzione Bari, dove un paziente di 49 anni in attesa di trapianto di fegato è stato prelevato e trasportato a Milano Linate per il successivo intervento presso l’Unità Trapianto di Fegato dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano.

L’Aeronautica Militare assicura il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati, di traumatizzati gravi, di persone in imminente pericolo di vita e di organi per trapianti attraverso l’impiego degli aeromobili della flotta di Stato, assegnati al 31° stormo di Ciampino, e degli altri assetti in dotazione alla forza armata (C-130J, C-27, P-180, HH-3F), coordinati dalla sala situazioni del 3° reparto dello stato maggiore Aeronautica.

Nel corso del 2012, solo il 31° stormo ha fornito il suo apporto in 301 missioni di pubblica utilità, volando per circa 1300 ore complessive in attività sanitarie ed umanitarie e trasportando 373 pazienti e 540 membri di equipe mediche per un totale di 1346 passeggeri.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.