Aeronautica militare: la Sacra Effigie della Madonna di Fatima in volo

HH139A-560La Statua sarà trasportata presso il Santuario del Divino Amore di Roma per la celebrazione della veglia “Con Maria oltre la notte”. Roma, 11 ott – Sabato 12 e Domenica 13 Ottobre 2013, un elicottero HH-139A del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare effettuerà una serie di trasporti della Statua della Madonna di Fatima in occasione della Giornata Mariana per l’Anno della Fede che si svolge a Roma.

La Statua originale della Madonna di Fatima, effigie di inestimabile valore spirituale per l’intera Chiesa, è normalmente custodita presso l’omonimo Santuario portoghese e il suo trasferimento sarà un evento eccezionale. La Santa Sede ha chiesto il supporto della Forza Armata per assicurarsi che il trasporto avvenga in una cornice di massima sicurezza.

A tale scopo sarà utilizzato un elicottero HH139A del 15° Stormo, che grazie all’elevato livello di addestramento dell’ equipaggio di volo ed alla strumentazione ad alto contenuto tecnologico in dotazione (NVG, Night Vision Google – Visori notturni), potrà garantire il trasporto anche in presenza di condizioni anomale per orografia e visibilità.

Sabato 12 Ottobre l’elicottero HH-139 preleverà la Statua dall’aeroporto di Fiumicino – dove giungerà dal Portogallo – e ne effettuerà il trasporto prima alla Santa Sede e, successivamente, al Santuario del Divino Amore, per la celebrazione della veglia “Con Maria oltre la notte”.

Domenica 13, lo stesso elicottero trasferirà la Statua presso la Santa Sede, per la celebrazione della Santa Messa in Piazza San Pietro presieduta da Papa Francesco, e successivamente all’aeroporto di Fiumicino, per il rientro in Portogallo.

Il 15° Stormo svolge compiti di Search and Rescue (Ricerca e soccorso) nel territorio nazionale e nelle acque territoriali e internazionali intorno l’Italia e di cooperazione e intervento a favore della popolazione civile in caso di calamitá. Negli ultimi anni anche in virtù del mutato scenario mondiale il 15° Stormo è stato anche impegnato in missioni umanitarie internazionali parallelamente agli impegni nazionali. Somalia, Albania, Kosovo e Iraq per citare i piú importanti. Il Reparto ha inoltre acquisito le capacitá di Soccorso e di supporto nei riguardi di personale militare in territorio ostile (Combat SAR) e di supporto alla sicurezza di aree e obiettivi sensibili in occasione di grandi eventi pubblici in territorio nazionale come l’intercettazione di velivoli a basse prestazioni (Slow Movers Interception).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.